//cdn.iubenda.com/cookie_solution/cmp/beta/stub.js
 

Le proprietà controindicazioni e usi del vischio

La pianta del vischio, conosciuto anche col nome di Viscum album appartiene alla famiglia delle Lorantacee e può essere utilizzata come diuretico, ipotensivo e molto altro. Scopriamo le proprietà controindicazioni e usi del vischio.

Vischio principi attivi

I principi attivi racchiusi nelle foglie del vischio contengono un glucosoide cardiotonico ed emolitico, un alcaloide, colina e alcune saponine.

Vischio proprietà

Proprietà controindicazioni e usi del vischioLe maggiori proprietà del vischio sono antispasmodiche, sedative, ipotensive, diuretiche

Impieghi per uso interno – Considerato uno dei migliori rimedi per il cuore e la circolazione sanguigna, se assunto sotto forma di tisana, si rileva utile per normalizzare il metabolismo, ridurre la pressione sanguigna troppo elevata, aumentare quella troppo bassa e tutte le manifestazioni ad essa correlata. Chi soffre di ipertensione dovrebbe valutare l’ idea di ricorrere a questo rimedio. Per tanto calma cuore agitato, oppressione al capo, ronzii, disturbi alla vista e vertigini. La tisana di vischio inoltre trova impiego come emostatico. Tamponando il naso con tisana fredda, calma le emorragie del naso, mentre se bevuta calma le emorragie polmonari e intestinali. Grazie alle sue proprietà diuretiche il vischio è particolarmente efficace in presenza di ritenzione idrica, coliche renali e gotta.

Impieghi per uso esterno –  Il vischio per uso esterno cura perdite bianche, sciatica e nevriti.

Altri usi – Il viscum album è considerata una delle piante augurali. Portafortuna, simbolo di pace e amicizia, è una delle piante che si acquista nel periodo natalizio per decorare e addobbare la casa.

Vischio contro la pressione alta

Per preparare la tisana a base di vischio è necessario prendere 30 grammi di foglie di vischio e frantumarle. Successivamente si mettono in infusione con 75 cl di acqua fredda per un tempo massimo di 7-8 ore. Trascorso tale lasso di tempo fare leggermente riscaldare e filtrare. Bere al massimo 3 tazzine al giorno lontano dai pasti principali. Le foglie non devono essere bollite e neppure sbollentate.

Proprietà controindicazioni e usi del vischio

Altri nomi del vischio

Il vischio viene anche chiamato pania.

Habitat del vischio

Il viscum album conosciuto con il nome di vischio è originario dell’ Asia e dell’ Europa. Lo si trova nelle regioni dell’ Italia centrale e meridionale che vanno dalla collina fino alla zona submontana.

Descrizione della pianta

La pianta del vischio è un arbusto sempreverde semiparassita che cresce sugli alberi. Verde anche quando tutti gli altri arbusti sono spogli, sui rami di chi lo ospita riesce a prendere una bella forma sferica. I suoi fusti sono di colore verde-giallastro, che all’ apice formano foglie opposte, coriacee dalla forma oblunga- lancelolata. Possiede fiori maschili e femminili, piccole bacche di colore bianco che hanno la polpa appiccicosa e un solo seme.

Proprietà controindicazioni e usi del vischio

Parti utilizzate e periodo di raccolta

Del vischio si utilizzano le foglie e i piccoli rametti che per l’essiccazione non vanno lasciati interi ma tagliuzzati. Vanno raccolti soltanto dai primi di ottobre e fino a metà dicembre, e poi nei mesi di marzo e fino ad aprile. Durante il resto dell’anno il vischio è privo di proprietà curative. Va conservato in barattoli di vetro opaco o recipienti di terracotta.

Dove cresce il vischio

Il vischio parassita cresce solo sugli alberi grazie ai polloni e con essi penetra all’ interno della corteccia dalla quale succhia la linfa. In parte autosufficiente grazie alla clorofilla, vive a spese dell’acqua, del sole e dell’anidride carbonica. Per vivere predilige alberi da frutto come il melo e il pero, ma in alcuni regioni si trova sui pini, abeti, tigli, olmi e pioppi.

[amazon_link asins = ‘B079HSC2XK, B01MY5S776’ template = ‘ProductCarousel’ store = ‘it-1’ marketplace = ‘IT’ link_id = ’75ba3a28-dd49-11e8-a76a-5d0e3e0642c4′]

Vischio coltivazione

Il viscum si riproduce tramite i semi che vengono o trasportati dal vento, oppure da quei semi che vengono espulsi dai becchi degli uccelli o dai loro escrementi. Germina solamente sui tronchi di alcuni alberi come la quercia, ciliegio, acero e pochi altri che sono già stati descritti. In un lasso di tempo che va dai 6/8 mesi, questi emettono dei ripiegamenti filiformi che fungono da ancoraggio. L’anno successivo cominciano a comparire le prime foglie di vischio e l’anno dopo cominceranno nuovi rami ricchi di fogliame. Le bacche solitamente cominciano ad apparire dopo 6/7 anni dalla germinazione dei semi.

Coltivare vischio

Volendo, il vischio si può anche coltivare, basta inserire un seme ( non in terra ) all’interno di una spaccatura della pianta che lo ospiterà, e aspettare che faccia il suo corso. L’ operazione si effettua in dicembre. Il vischio delle querce come tutti gli altri tipi di vischio, in periodi di forte siccità può rubare sostanze nutritive e acqua, indebolendo la pianta e causandone la morte. 

La leggenda del vischio

La pianta è associata ad un’ antica leggenda della mitologia scandinava che vede il dio della pace Baldur venire ucciso proprio da una freccia fatta col vischio. Successivamente il dio fu riportato in vita e la pianta per ricordare la resurrezione, fu donata alla dea dell’amore. Da qui, l’usanza che chiunque fosse passato sotto un ramo di vischio avrebbe ricevuto un bacio. La prova che il vischio non era più simbolo di morte ma d’ amore.

Vischio curiosità

  • In passato le bacche del vischio furono utilizzate per catturare gli uccelli visto che ne sono particolarmente ghiotti. 
  • Simbolo di pace e amicizia, un tempo chi era nemico abbandonava le armi per abbracciarsi sotto ad un rametto di vischio. Ecco perchè il bacio dato sotto a questi rametti carichi di bacche dal colore perlaceo, viene considerato un gesto che porta buona sorte.

Proprietà controindicazioni e usi del vischio

Vischio significato

L’ antica venerazione per questo tipo di pianta sotto tanti aspetti così misteriosa, le attribuì poteri magici, sopratutto se questa cresceva su una quercia. I druidi ( sacerdoti celtici ) lo veneravano a tal punto di raccoglierlo con un falcetto d’ oro per poi preparare pozioni curative. Ritenevano che curasse molti tipi di mali.

Vischio per uccelli

Il vischio di quercia detto anche vischio quercino è una specie rarissima, ha bacche giallo-dorate, e pare che i druidi lo usassero come rimedio. Dai fiori femminili e maschili, le api se ne nutrono raccogliendo il nettare e il polline. Ma le api non sono le uniche a farne uso. Infatti ne vanno matti alcuni specie di uccelli come i merli, i tordi, le capinere e le cinciallegre. Questi cibandosene, espellono i semi dal becco che essendo provvisti di un’appendice vischiosa, si attaccano ai rami, e così nel giro di poche stagioni si diffondono. 

Il vischio è tossico?

Ad alte dosi il vischio è tossico. Provoca perdita della sensibilità, arresto cardiaco, blocca i muscoli con una progressiva paralisi. Ma il vischio non è tutto tossico, lo sono soltanto le bacche se vengono ingerite. Si consiglia comunque di non assumere il vischio autonomamente, ma di rivolgersi a personale specializzato.

Proprietà controindicazioni e usi del vischio

Vischio immagini

Controindicazioni del vischio

Le bacche del vischio sono velenose. Fate attenzione ai bambini perchè potrebbero essere attratti da queste belle bacche ed ingerirle.

Avvertenze

Non fate mai tisane o altre preparazioni col vischio che trovate dal fiorista perchè vengono trattati con pesticidi. E principalmente niente bacche, sono altamente velenose.

Precauzioni d’ uso e avvertenze

Le informazioni riportate sul presente sito, hanno unicamente uno scopo divulgativo. Non sono  prescrizioni mediche, consigli medici, e neppure terapie sanitarie. I testi riportati non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico abilitato. Qualora si intendesse prendere in considerazione qualche indicazione tra quelle riportate nel sito si raccomanda vivamente di consultarsi prima con il proprio medico di base. Si esonera pertanto essasalute e i suoi autori da ogni responsabilità al riguardo.

(Visited 58 times, 1 visits today)

Rispondi