//cdn.iubenda.com/cookie_solution/cmp/beta/stub.js

Vediamo tanti piccoli rimedi naturali per curare le emorroidi

Le emorroidi possono provocare fastidio all’ ano, dolore, sanguinamento, prurito, ( specialmente quando si ingrossano all’esterno dell’ ano ), e difficoltà ad evacuare. Tuttavia con una dieta mirata, qualche rimedio a base di erbe, e alcuni consigli è facile prevenire la formazione e curarle. Vediamo quindi assieme tanti piccoli rimedi naturali per curare le emorroidi.

Cosa sono le emorroidi

Piccoli rimedi naturali per curare le emorroidiLe emorroidi sono delle congestioni di tessuto venoso poste nella parte finale del retto, che per una serie di svariati motivi possono arrivare a gonfiarsi e a trasformarsi in varici.

Cause emorroidi

Le cause che possono fare insorgere questo fastidioso e doloroso problema sono tante. Il problema maggiore è di certo legato alla stipsi. I continui sforzi per eliminare le feci di dimensioni modeste, e una serie di meccanismi fisiologici fanno sì che ci sia un accumulo di sangue nei vasi. Questi dilatandosi si rompono, e danno così origine a emorragie più o meno vistose. Da tenere sotto controllo anche lo stile di vita e l’ alimentazione. A rischio anche le donne in stato di gravidanza. Inoltre obesità, stitichezza non curata o curata con lassativi troppo forti, lo stare molto in piedi o molto seduti possono essere altri fattori scatenanti.

Piccoli rimedi naturali per curare le emorroidi

Emorroidi cosa mangiare e cosa evitare 

Se soffrite di emorroidi introducete nella vostra dieta cibi ricchi di fibre, barbabietole rosse, melone, cavolo, patate, mirtilli, ciliege, lamponi e more ( cibi ricchi di antocianosidi che aiutano a rafforzare le struttura dei vasi sanguigni ), porro, tarassaco, yogurt, cereali integrali. Mentre i cibi da evitare con le emorroidi sono i cibi piccanti come peperoncino, pepe e condimenti piccanti che facilitano la congestione delle emorroidi. Sconsigliato anche aglio, cipolla, zenzero e vino. Consumate con moderazione salumi, fritti, salsine varie, formaggi, bibite gassate, tè, cioccolato, frutti di mare e crostacei.

Alcuni consigli utili contro le emorroidi

  • Se si soffre di emorroidi, non state troppo tempo seduti sul water, perché questa posizione può fare peggiorare il disturbo. Da evitare l’utilizzo di carta igienica con profumazioni.
  • Per fare lavorare in modo corretto l’ intestino, favorendo un miglior transito intestinale, quotidianamente bevete molta acqua, almeno due litri al giorno, ed evitate di consumare bevande troppo zuccherate.
  • Indossate solo biancheria intima di cotone e indossate il meno possibile pantaloni attillati. 
  • L’ aloe per emorroidi è un vero toccasana, in quanto è ricca di mucillagini. Sotto forma di succo favorisce un buon transito intestinale. E una volta che il corpo è libero di scorie, si difende meglio.
  • Coloro che soffrono di stitichezza dovrebbero mangiare frutti ricchi di fibre come mele, pere, kiwi, pesche e prugne.

Sanguinamento emorroidi

Se oltre ai tipici fastidi dell’infiammazione, si vedono sulla superficie del water o sulla carta igienica perdite di sangue rosso vivo durante l’evacuazione, significa che le emorroidi si sono infiammate. Al passaggio delle feci, probabilmente dure, la superficie dei capillari viene stirata e sanguina.

Emorroidi piccoli rimedi naturali

Piccoli rimedi naturali per curare le emorroidiTra i rimedi naturali per emorroidi  troviamo la malva, pianta ricca di mucillagini. Può essere assunta facendo bollire in un litro di acqua 30 grammi di fiori e foglie freschi o essiccati per 4 minuti. Successivamente si fa riposare per 10/15 minuti, si filtra spremendo bene la droga. Di questo decotto si bevono 2 tazze al giorno. 

Un altro valido rimedio contro le emorroidi arriva dall’ achillea, pianta dalle rinomate proprietà astringenti, antinfiammatorie ed emostatiche. Questa, può essere utilizzata versando 55 grammi di fiori e foglie in un litro di acqua fredda, e si fa bollire per 10 minuti circa. Una volta intiepidita si spreme per bene l’erba con le mani, e si imbeve di decotto un panno pulito. Si applica sulla zona dolorante e si tiene in posizione fino a completo raffreddamento. In alternativa, con il decotto freddo si fanno ripetuti lavaggi sulla zona dolente. In questi casi l’achillea è davvero molto efficace.

Ci imbattiamo anche nel tarassaco erba dalle proprietà antinfiammatorie, come un altro rimedio naturale per emorroidi. Si mettono 40 grammi ( lo si utilizza intero radici comprese ) in 1 litro di acqua fredda e si porta a ebollizione per 10/12 minuti. Successivamente si filtra e si spreme bene l’erba con le mani. Poi si usa il decotto tiepido per fare lavaggi.

Inoltre, un rimedio naturale per emorroidi arriva dalle foglie del mirtillo. Di questa pianta se ne mettono 30 grammi in un litro di acqua bollente per 20 minuti circa. Si filtra e si spreme per bene con le mani. Se ne bevono 2 tazze al giorno di questo infuso, lontano dai pasti principali.

Altri piccoli rimedi naturali per emorroidi infiammate

Un buon rimedio per le emorroidi infiammate è un decotto a base di semi di cardo mariano. Se ne mettono 10 grammi in un litro di acqua e si lasciano bollire per 10 minuti circa. Il decotto poi, si filtra, e una volta raffreddato se ne bevono 2 tazze al giorno, possibilmente lontano dai pasti. 

Per curare le emorroidi in modo naturale ci si può affidare all’ olio di iperico dall’ azione antinfiammatoria e cicatrizzante. Vanno raccolti 30 grammi di fiori, e una volta che questi sono puliti ed asciugati vanno messi in un barattolo di vetro e ricoperti con 100 grammi di olio di oliva, evitando spazi tra un fiore e l’altro. Esporre il barattolo al sole per una ventina di giorni agitandolo spesso. Successivamente filtrare e applicare poche gocce sulla zona dolorante frizionando delicatamente.

Piccoli rimedi naturali per curare le emorroidi

Emorroidi acqua calda o fredda?

Utilizzare sempre acqua tiepida in presenza di emorroidi, perchè le temperature troppo alte fanno dilatare i vasi, mentre quelle troppo fredde li fanno restringere. Inoltre è bene effettuare nel corso della giornata diversi bidet al fine di rimuovere residui che potrebbero alimentare l’infiammazione. Il prurito anale può essere di gran lunga ridotto facendo dei lavaggi accurati con acqua tiepida, sapone alcalino e asciugando senza strofinare.

Integratori per emorroidi

Tra gli integratori da assumere in caso di emorroidi dovute a stitichezza, sono altamente consigliate 1- 2 compresse di Plantago ovata. Le mucillagini presenti nella pianta, gonfiandosi aumentano la peristalsi intestinale.

Anche l’ olio di semi di lino è consigliato per ridurre l’ infiammazione e regolarizzare l’eventuale stipsi. Da assumere 2 cucchiaini la mattina a digiuno, per favorire l’evacuazione e attenuare la sintomatologia.

Precauzioni d’ uso e avvertenze

L’ autore del presente sito web non si assume nessuna responsabilità riguardo al cattivo uso dei rimedi proposti. Le piante descritte non vanno consumate né in quantità elevata e neppure per periodi troppo lunghi. Le informazioni riportate hanno solo un fine divulgativo. Non sono da considerarsi consigli medici, terapie sanitarie, e i testi non possono sostituire il consiglio di un medico abilitato. Qualora si intendesse prendere in considerazione qualche indicazione tra quelle contenute nel sito si raccomanda di consultarsi prima con il proprio medico. Si esonera pertanto essasalute e i suoi autori da ogni responsabilità.

Piccoli rimedi naturali per curare le emorroidi
Rate this post

(Visited 26 times, 1 visits today)
Categorie: Rimedi

Rispondi