Artiglio del diavolo controindicazione

L’ artiglio del diavolo è noto per alleviare i dolori articolari e stimolare l’appetito. Ma vediamo assieme l’ artiglio del diavolo controindicazione, quali sono i suoi benefici e come utilizzarlo.

L’ artiglio del diavolo nome botanico harpagophytum procumbens appartiene alla famiglia delle Pedialiacee. Si impiega in erboristeria sotto forma di estratto fluido di tintura madre, capsule, compresse e pomata. Ma prima di parlarvi dell’ artiglio del diavolo controindicazione, vediamo i suoi numerosi benefici.

Artiglio del diavolo, proprietà

Antinfiammatorio, antireumatico, lievemente analgesico, tonico – amaro.

Noto da diversi secoli presso le tribù africane, solo recentemente è stato considerato come uno dei rimedi più utilizzati per il trattamento dei dolori nella fitoterapia occidentale. Paragonato a una specie di aspirina, consente di diminuire ed in alcuni casi eliminare il consumo di farmaci a base di cortisone e di FANS il cui uso, a lungo andare può danneggiare seriamente le mucose gastriche. Si usa principalmente come antidolorifico e antinfiammatorio. E’ infatti indicato per combattere infiammazioni di origine reumatica, osteoartite del ginocchio e dell’anca, lombalgia, artrite reumatoide, nevralgie e come coadiuvante nelle artrosi.

Principi attivi

I principi attivi contenuti nell’ artiglio del diavolo sono: glicosidi ( arpagoside, arpagide, procumbide ), flavonoidi, glicosidi fenolici, zuccheri, fitosteroli, mucillagini.

 

Artiglio del diavolo controindicazione

Artiglio del diavolo per il colpo della strega

Per poter attenuare i dolori e gli inconvenienti legati al famoso colpo della strega, si possono assumere per tre volte al giorno 40 gocce del rimedio.

Artiglio del diavolo contro la tendinite

Per poter curare questo problema possiamo assumere la tintura madre dell’artiglio del diavolo, nella misura di 30 gocce diluite in mezzo bicchiere di acqua, da bere per 3 volte al giorno.

Altri nomi

Arpagofito

L’ habitat dell’artiglio del diavolo

Lo possiamo trovare allo stato selvatico nelle savane, nelle zone desertiche dell’ Africa meridionale o semidesertiche, terreni sabbiosi con poca copertura erbacea.

Descrizione della pianta

L’ artiglio del diavolo pianta è un’ erbacea perenne con fusti striscianti che hanno origine da una spessa radice, dalla quale partono delle radici secondarie. Può raggiungere una lunghezza massima di 1,5 m. Le sue foglie di colore verde – grigiastro, sono irregolari e lobate. Produce dei fiori vistosi  con un breve peduncolo a forma di tromba e sono di un bel colore rosso violaceo. Il suo frutto, legnoso, provvisto di spine a uncino ( artigli ) danno origine al suo singolare nome.

Parte utilizzata

Dell’ artiglio del diavolo si utilizzano le radici secondarie tubiformi, che si tagliano o si riducono in polvere.

Aroma e sapore

Ha un sapore piuttosto amaro, per cui si raccomanda di dolcificare con del miele al momento della consumazione.

Artiglio del diavolo nella storia

Dell’ artiglio del diavolo se ne sente parlare nel XIX secolo, ma nell’ Occidente se ne scoprono i numerosi benefici solo un secolo dopo.

Curiosità dell’artiglio del diavolo

Le popolazioni San e Nama del Kalahari ( che si trovana nell’ Africa meridionale ), lo usavano già dall’ antichità. Le donne che si occupavano della raccolta, si recavano nel deserto e successivamente lo utilizzavano in presenza di disturbi digestivi, per curare ferite e piaghe, per abbassare la febbre, e come antidolorifico.

Artiglio del diavolo controindicazione

Artiglio del diavolo controindicazione

L’ artiglio del diavolo va sempre assunto a stomaco pieno, cioè in concomitanza dei pasti principali, o appena dopo, perchè altrimenti potrebbe avere effetti aggressivi sulla mucosa gastrica, provocando bruciore di stomaco o ipersecrezione acida. Si consiglia per i disturbi lievi, un trattamento di un mese circa, mentre per i disturbi di entità più intensa, se associati a febbre, rossori e gonfiori, se ne consiglia l’assunzione solo dopo aver sentito un parere dello specialista.

Precauzioni d’ uso e avvertenze

L’ autore del presente sito web non si assume nessuna responsabilità dell’ eventuale cattivo uso dei rimedi proposti in queste pagine. Le piante presentate non devono essere nella maniera più assoluta consumate né in quantità elevata e neppure per periodi troppo lunghi. Per tanto, le informazioni qui riportate hanno solo un fine divulgativo: non essendo riferibili a prescrizioni, a consigli medici, e neppure a terapie sanitarie, e comunque i testi non possono in nessun caso sostituire il consiglio di un medico abilitato. Qualora si intendesse prendere in considerazione qualche indicazione tra quelle contenute nel sito si raccomanda di consultarsi prima con il proprio medico di base. Si esonera pertanto essasalute e i suoi autori da ogni responsabilità al riguardo.

Dove acquistare crema artiglio del diavolo

Cari lettori di essasalute, ho selezionato per voi, i migliori prodotti a base di artiglio del diavolo!

 

 

(Visited 34 times, 1 visits today)
Categorie: Benessere

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: